Il passaporto è indispensabile per partire. Il visto magari potete anche richiederlo non appena atterrate in Africa (in aeroporto, dunque), ma si può fare tranquillamente qui in Italia, tramite le ambasciate.

Per informazioni e documentazione potete consultare questa pagina della Polizia di Stato: http://poliziadistato.it/articolo/10301/ .

La domanda di rilascio del passaporto può essere effettuata in Questura o presso una stazione dei Carabinieri (ma ciò richiederà più tempo). Vi riassumo brevemente quali documenti sono necessari al momento della richiesta:
● un documento di riconoscimento valido (l’originale, più una fotocopia);
● due foto formato tessera identiche e recenti (Importante: dovete avere le orecchie scoperte, e non dovete indossare occhiali!);
● un contrassegno telematico di € 40,29 per passaporto (potete richiederlo presso una ricevitoria)
● la ricevuta di pagamento di € 42.50 per il passaporto ordinario (il conto corrente da inserire nel versamento lo trovate su quella pagina della Polizia che vi ho indicato sopra).

Nota tragicomica: non sapevo che per la foto del passaporto bisognasse avere le orecchie scoperte, quindi ho dovuto rifare la fotografia quella mattina stessa. Era gennaio, avevo indosso un maglione pesantissimo, con disegnate alci e fiocchi di neve. Pensate… In Tanzania, col caldo africano, andavo in giro con questa foto! 😛

Parliamo ora del visto. Vi farò l’esempio della Tanzania, dato che io sono andata lì.
Il visto di ingresso va richiesto presso  l’Ambasciata di Tanzania a Roma o presso il Consolato di Tanzania a Milano. In alternativa potete richiederlo quando atterrate in aeroporto in Tanzania (presso gli aeroporti di: Dar es Salaam, Zanzibar e Kilimanjaro, non altri).
Se volete richiederlo in Italia, c’è bisogno di compilare un modulo (che potete scaricare dal sito dell’ambasciata: www.tanzania-gov.it ), allegando delle fotografie in formato tessera. Costa 50 €. Se lo richiederete tramite un’agenzia di viaggi, vi costerà il doppio (perché dovrete pagare pure l’agenzia).

Durante il viaggio, portate con voi due-tre fotocopie di visto e passaporto, perché potrebbero servirvi (ad esempio, nell’acquistare una carta SIM locale).

Ultimo consiglio: anche se non è obbligatorio, portate anche il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla; perché, anche se non accade spesso, potrebbe capitare che qualcuno ve lo chieda.

Annunci

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...